Glossario di termini afghani

Afghani:
moneta afghana: 50.000 Afghani sono l'equivalente di un dollaro (nell'ottobre 2002 sono stati emessi i nuovi Afghani, un nuovo Afghano corrisponde a malapena a 1000 vecchi Afghani)
Amro bil mahroof
polizia religiosa, dipartimento talebano per la promozione della virtù e la prevenzione del vizio. Citando le Nazioni Unite: «Il ministero per i vizi e le virtù è il dipartimento più misogino del mondo»
Burqa
ingombrante velo che copre dalla testa ai piedi, con una sorta di griglia davanti agli occhi.
Eid
festival islamico annuale
Hajj
pellegrinaggio musulmano annuale alla Mecca
Harram
proibito dalla religione
Hejab o purdah
velo islamico
Hezb-e-Islami (Hekmatyar):
(Partito dell'Islam), gruppo fondamentalista guidato da Gulbuddin Hekmatyar, il prediletto dei circoli militaristi Pakistani
Hezb-e-Islami (Khalis)
gruppo fondamentalista guidato da Yunus Khalis, separatista del partito Hezb-e Islami (Hekmatyar)
Hezb-e-Wahdat Islami
(Partito dell'Unità Islamica), un gruppo fondamentalista guidato da Karim Khalili, sostenuto dall'Iran.
ISI
(Inter Services Intelligence), polizia segreta pakistana
Ittehad-e-Islami:
(Alleanza Islamica), gruppo fondamentalista guidato da Abdul Rasool Sayyaf, sostenuto dall'Arabia Saudita finché questa non ha trovato un nuovo alleato nei talebani;
Jamaat-e-Islami:
(Società dell'Islam), partito pakistano guidato da Hussain Ahmad, principale sostenitore fondamentalista di Gulbuddin Hekmatyar e di qualche altro gruppo fondamentalista in Afghanistan.
Jamiat-e-Islami
(Società dell'Islam), il gruppo più fondamentalista in Afghanistan, guidato da Burhanuddin Rabbani.
Jehadi:
partigiano della Jehad (guerra santa islamica). Dopo l'ondata di crimini ed atrocità commessi dagli Jehadi in seguito all'ascesa al potere nell'aprile del 1992, per la gente comune il termine "Jehadi" è associato ai criminali colpevoli dei crimini e delle brutalità più iniqui, inclusi stupro di gruppo, distruzione, carneficine, saccheggi, commessi nel nome dell'Islam. Questo epiteto viene anche usato per distinguere i criminali fondamentalisti dai talebani ultra-fondamentalisti.
KHAD: Khademat-e-Attela’at-e Dowlati
polizia segreta del regime fantoccio sovietico, ovvero la sezione afghanistana del KGB (Servizi segreti)
Khalq e Parcham
("il popolo" e "la bandiera"): fazioni del Partito Popolare dell'Afghanistan a favore del regime sovietico, salite al potere in seguito ad un sanguinario colpo di stato il 27 aprile 1978. Fu rimpiazzato dai fondamentalisti il 28 aprile 1992.
Mahram
parente stretto di sesso maschile come padre, fratello o marito
Loya Jirga (Grande Assemblea)
tradizionale consiglio di anziani appartenenti a tutte le tribù, si riunisce per risolvere problemi importanti
Maulavi
titolo attribuito ai membri anziani del clero musulmano sunnita
Mujaheddin
coloro che partecipano alla Jehad (la guerra santa islamica) "soldati dell'Islam"
Alleanza del Nord (o Fronte Unito)
Un'alleanza militare costituita di alcuni cosiddetti gruppi fondamentalisti Jehadi, colpevoli crimini da far drizzare i capelli quando entrarono a Kabul dopo la caduta del regime fantoccio di Najibullah nel 1992. Uccisero e rapirono migliaia tra donne, bambine e uomini. Ma, ancora più importante, furono i primi ad imporre numerose restrizioni alle donne, compreso indossare il velo.
Payam-e-Zan
(il messaggio delle donne): rivista bilingue (Persiano/Pashtu/Urdu) pubblicata da RAWA dal 1981 - ISSN 1563-8456
Qazi:
giudice, soprattutto sotto la Sharia, la legge islamica.
Ramadan
il nono mese del calendario lunare musulmano, mese di digiuno durante le ore diurne.
Shariat o Sharia
legge islamica
Shura-e-Nezar
(Consiglio di supervisione) sottogruppo militare-politico semi autonomo della Società dell'Islam (Jamiat-e Islami) di Burhanuddin Rabbani (vedi), guidata da Ahmad Shah Massud, ucciso il 9 settembre 2001
Shura
consiglio
talebani
(studenti di teologia), una forza fondamentalista afghana sostenuta dall'Arabia Saudita, il Pakistan e gli Stati Uniti. (USA = pianificazione; Arabia Saudita = finanziamento; Pakistan = adempimento).